Industria alberghiera italiana combatte la crisi: nasce nuovo concetto di Hotel

Il rapporto XXI sul turismo italiano curato da Iriss-Cnr evidenzia come il sistema della ricettività risulti scosso dal fenomeno Airbnb, ovvero la possibilità da parte di privati di rendere disponibile la loro abitazione per i turisti.

L’Italia è attualmente il terzo paese al mondo per numero di Airbnb dopo Usa e Francia. Per fare un esempio, in una città come Bergamo apre un Airbnb ogni tre giorni.

Eppure i dati sul turismo indicano nel 2016 la cifra record di 117 milioni di arrivi. Il 40% dei visitatori però proviene dall’estero, mostrando un trend positivo costante del turismo straniero, mentre il turismo domestico, dal picco delle presenze registrato nel 2014-2015 (+4,5%), è passato all’incremento molto più contenuto del 1,6%.

“Queste dinamiche rappresentano la risultante dell’effetto di fattori esogeni, legati alle crisi economiche, alle catastrofi naturali o agli attentati, e dei cambiamenti strutturali del settore”, sostiene il Direttore del Iriss-Cnr, “tra cui l’affermazione di nuove forme di ricettività nel mercato turistico come riflesso della diffusione della sharing economy”.

Se a questo si somma il dato che, a causa della naturale stagionalità del business alberghiero, negli hotel d’Europa mediamente il 40% delle camere rimane invenduto, lasciando così improduttivi asset che potrebbero generare oltre 50 miliardi di euro di ricavi l’anno, si comprende come per il settore alberghiero vada ripensato il proprio target e la sharing economy sia una realtà con cui necessariamente confrontarsi.

Dal recente report di Skift sul futuro del travel si evince, infatti, che le grandi catene alberghiere hanno già capito che il ruolo dell’hotel di domani dovrà essere completamente diverso e che dovrà rivolgersi anche ai residenti, moltiplicando l’offerta e rimodulando i propri spazi: “un hotel non è più solo un hotel. Non è più solo un luogo dove i viaggiatori poggiano la testa di notte, ha dichiarato Sebastien Bazin il CEO di ACCOR, “concentrandoci solo sui turisti, abbiamo perso un target di clienti 100 volte più grande: i residenti delle città”

Il concetto di albergo, quindi, si trasforma, si estende per la prima volta ai clienti “locali”, agli abitanti della stessa città e ai viaggiatori in giornata.

Una direzione e un trend ormai consolidato che la startup DayBreakHotels.com persegue dal 2013: slegare l’idea di hotel dal concetto del pernottamento e del turista, aprendolo per la prima volta ai residenti delle città e ai viaggiatori in giornata; in cerca di una destinazione di lusso dove concedersi una mini-vacanza cittadina a prezzi accessibili oppure di uno spazio da trasformare in ufficio temporaneo di lusso dove lavorare e risposarsi.

DayBreakHotels è, infatti, il primo portale dedicato alla prenotazione di camere e servizi alberghieri, da utilizzare tra le h 9.00 e le h 24.00, in oltre 3.000 alberghi in Italia e all’estero. Oltre alle stanze per uso durante il giorno, offerte a un prezzo ridotto rispetto al prezzo notte, i clienti possono prenotare sale meeting, o l’utilizzo della SPA, delle piscine e dei ristoranti per usufruire, appunto, di uno spazio elegante e curato dove lavorare, organizzare una riunione oppure concedersi benessere e relax

UN NUOVO CONCETTO DI HOTEL CHE GENERA NUOVI RICAVI E PORTA NUOVI CLIENTI

L’innovazione introdotta da DayBreakHotels ha assicurato agli hotel: l’accesso al nuovo mercato dell’hotellerie diurna, caratterizzato da un basso livello di concorrenza (a differenza di quello “notturno”); l’opportunità di ottenere fino al 25% di ricavi incrementali, derivanti dalla vendita di camere che altrimenti resterebbero vuote e dalla vendita dei servizi dell’hotel ai clienti diurni, che trascorrendo varie ore in hotel durante il giorno sono molto interessati agli stessi.

Inoltre, questa innovazione permette agli hotel di attrarre nuovi clienti, che non avendo bisogno di pernottare, non avevano pensato all’hotel come una soluzione alle loro esigenze e fornisce loro, per la prima volta, un canale di distribuzione on line dedicato non solo alle camere ma a tutti i servizi dell’hotel.

Vuoi conoscere tutte le possibilità di guadagno con DayBreakHotels ?
Compila il form cliccando sul bottone e verrai ricontattato da un nostro Success Manager.
È gratis e senza impegno!

Clicca qui per maggiori informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *