I 4 posti più strani per un appuntamento romantico a Roma!

Dalla cabina telefonica al bagno di un locale, dal vagone di un treno al ponte di una nave… che siano sotto un tetto o all’aria aperta in stile Colosseo, i posti più strani per un tête-à- tête sono infiniti: l’unico limite è la fantasia! Originale non significa per forza scomodo, e per mantenere intatti romanticismo e trasgressione perché non provare un’esperienza diversa…in un hotel di lusso? Abbiamo preparato un elenco di luoghi particolari e una serie di proposte alternative che vi faranno vedere Roma da una nuova prospettiva.
Per provare il brivido di una breve fuga romantica in città, ce n’è per tutti i gusti e tutte le misure: su DayBreakHotels.coms si trovano camere e servizi in fascia diurna e serale (dalle 12 alle 18 e dalle 18 alle 24 circa) in migliaia di hotel in tutta Italia, risparmiando fino al 70 % in meno del prezzo notte.

Andavamo su, su, su, andavamo giù, giù, giù: l’ascensore

In alcuni momenti la foga è tale che non si ha nemmeno il tempo di raggiungere la porta di casa. È così che anche l’ascensore può diventare un’alcova. Ricordatevi però di bloccarlo, a meno che non abitiate in un grattacielo, i piani a disposizione sono troppo pochi! Come del resto, lo spazio di manovra… nei pittoreschi ascensori dei palazzi d’epoca si gioca a tetris anche per far entrare due buste della spesa! Non manca spazio per la fantasia, invece, nelle camere dell’hotel Gregorio VII a Roma, dove la Honeymoon Suite ha un letto rotondo King size e in vera pelle, con materasso e cuscini Memory, una grande vasca idromassaggio, l’ideale per un pomeriggio di tenerezze.

Tre metri sopra il cielo: la funivia

La vertigine dell’altezza, il panorama dall’alto, il resto del mondo che appare così lontano e ovattato insieme alla compagnia giusta… un posticino perfetto per gli amanti dell’avventura! Certo, trovarsi sexy indossando tuta, cappello di lana, doposci e guanti è un talento che solo gli innamorati pazzi possiedono. La proposta per chi ama salire sempre più in alto è una giornata in un hotel con vista mozzafiato: come il Cardinal Hotel St. Peter con tanto di terrazza panoramica da cui ammirare la Basilica di San Pietro… le vasche idromassaggio completano un meraviglioso angolo di relax.

Due cuori e una capanna: la casa sull’albero

Senza dubbio un luogo appartato, dove sussurrarsi all’orecchio frasi irripetibili, dove l’atmosfera è magica e il rumore del vento tra le foglie completa l’incantesimo… ah, che bei ricordi! Bene, conserviamoli al caldo nell’album della memoria! Ora, sul serio, arrampicarsi su un albero per trovare qualche ora di intimità, ci farebbe ritornare come minimo con varie ammaccature e un mal di schiena. Per chi è in cerca di un po’ di privacy e di natura, non c’è bisogno di scapicollarsi per vie impervie, basta raggiungere il posto giusto. Villa Tuscolana, immersa nel verde delle Colline Romane, a Frascati, è perfetta per trascorrere una giornata all’insegna del relax: Hammam, massaggi su richiesta, vasca idro-massaggio, solarium, piscina all’aperto e al chiuso, e le specialità della tradizione romana, presso il ristorante interno “La Rufinella”.

50 Sfumature d’ufficio

La fotocopiatrice, nascosti nell’archivio, o acquattati nella sala riunioni, un vero classico della trasgressione… La scrivania conserva sempre il suo fascino immutato, mitizzato in moltissimi film, ma presenta anche qualche rischio e, diciamolo, la riservatezza è davvero un optional! Per conservare l’atmosfera, il consiglio è un daybreak in un hotel con sala meeting, come l’NH Roma Villa Carpegna in zona Vaticano e a pochi metri da Villa Doria Pamphilj: le camere di giorno, a cui abbinare anche colazione o pranzo, sono dotate di un salotto separato, con divano letto, balcone o terrazza, connessione Wi-Fi… i workaholic potranno lavorare anche nelle pause!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *